V.A. – The Path

By Breathe • Compilations

 
 

The Path is a collective work based on a drone by Marco Lucchi. The various artists have contributed a personal interpretation of it, creating a kaleidoscope of materials, sounds and shapes.
In this compilation: Marco Lucchi, Glenn Sogge, Walter Fini, Max Scordamaglia, Chris Lane, Filippo Panichi, Antonio de Braga, VictorYbril, Greg Hooper, Entangled Quantum, Philippe Neau, Jeff Gburek, Mean Flow, Vince Sangiorgio, lighthillvision, SpectrumShift, Samora, Res B., Adern X, {AN} Eel, mrscientificterms, In Vitro, M.Nomized, Astro Faros, Enten Hitti, Gaetano Fontanazza, NOx, P è n i n s o l a r, Sisto Palombella, Bicho Raro, Oystein Jorgensen.
Cover photo South Limburg by Paul den Hollander.
A project by Marco Lucchi.

Radio and podcasts: Syndae 374, A Duck in a Tree | Downscaling the Upsizing, Commons 8

Reviews: Rockerilla netlabel section Mar. 17

Enjoy and share

Tags: , , , ,

5 Responses

  1. Walter Fini

    Thanks to Marco Lucchi and all artist involved in this Cosmic Journey. Proud too be in !

  2. Alberto

    grazie 🙂

  3. Marco Lucchi

    The Path
    Breathe Compilations (cc free download)
    Avete presente quei momenti, o forse sarebbe più giusto dire il momento, l’attimo nel quale tutto il mondo si ferma o al contrario inizia a scorrere velocissimo. Quella frazione di tempo nella quale si rimane immobili pur viaggiando alla velocità del pensiero. Una sospensione irreale che tende all’infinito, supportata dal suono di un’unica nota che all’improvviso esplode in una miriade di varianti a lei simili che si rincorrono, si superano, retrocedono mentre lei, la madre e la matrice, la tracciante regina di un viaggio senza meta, rimane a farti compagnia, velocissima dea dell’immobilità mutante. Una strana creatura chiamata Drone, un essere pulsante materia che contamina e sa condurre alla beatitudine nell’ascolto. Ultimamente un manipolo di visionari e fini elettroacustici ha deciso di affrontare questo viaggio usando come traccia di partenza una lunga suite dronica di Marco Lucchi, misterioso e prolifico alchimista modenese che sa come moltiplicare il suono contenuto in quell’unica nota. Una scia sonica di trenta minuti alla quale man mano si collegano 33 sound artists, disegnando altrettanti paradigmi di profonda ed infinita arte dronica, diffusa nello spazio per un totale di undici ore di suono. Un’invisibile orchestra internazionale per un lavoro che tende all’infinito attraverso singole modalità soggettivamente sonore capaci di costruire una corale opera cosmica. IMMENSITA’.
    http://www.breathecompilations.org/

    Mirco Salvadori – Rockerilla n° 439 / Marzo 2017

  4. Glad I joined “The Path” with all of you!! 🙂
    Asterios (Astro Faros)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *